Lo storytelling comunica l’impresa 27-11-2015

I Giovani Imprenditori di Macerta hanno partecipato nei giorni 27 e 28 novembre ad un corso di formazione sullo storytelling.

Ecco i commenti dei due bravissimi professori, Francesca Gazzola e Alessandro Zaltron:

"Il fatto che uno tenti di divertirsi lavorando non garantisce automaticamente che si divertirà. A volte, però, intenzione e risultato miracolosamente coincidono, e allora un’esperienza professionale diventa uno strato di vita vera. È successo a Macerata a me e Francsa. I giovani imprenditori maceratesi sono simpatici, solari, spiritosi, acuti: i presupposti migliori per architettare e scrivere storie d’azienda, di prodotto e personali. Hanno raccontato di sé, provato a focalizzare elementi distintivi della loro azienda, costruito uno spot per invitare i loro colleghi in Confindustria. Hanno trasformato un infisso in una narrazione calda, descritto le etichette adesive come vestiti di un vaso, spiegato a disegni perché la vernice anti-goccia per legno ti migliora la vita se aspetti a cena la ragazza su cui vuoi far colpo. Abbiamo usato il linguaggio militare, analizzato i neuroni specchio e scoperto come due sorelle gemelle ventenni hanno deciso di produrre abiti eleganti “con i fiocchi” (in tutti i sensi). È emersa la vera umanità di chi fa impresa, che sa descrivere in maniera esilarante i maniaci della zumba e farsi fotografare in accappatoio. Ho scoperto che gli ingegneri possono essere poeticamente creativi – giuro, non l’avrei mai sospettato. Abbiamo ascoltato Bowie a palla e i Foo Fighters. Abbiamo sorseggiato Varnelli a cena, e a pranzo discusso su come scrivere email produttive. Ci siamo commossi vedendo video che parlano di gratitudine e narrando agli altri storie di noi stessi. E abbiamo riso – tanto. Una per tutti, ringrazio la presidente Simona Reschini che ha saputo riunire i suoi colleghi in un posto magico (Borgo Lanciano), motivarli e per prima mettersi in gioco. Una bella storia, davvero."

News